Liturgia delle Ore - Vespri

IV DOMENICA DI AVVENTO
PRIMI VESPRI


V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.

Inno
Accogli nel tuo grembo,
o Vergine Maria,
il Verbo di Dio Padre.

Su te il divino Spirito
distende la sua ombra,
o Madre del Signore.

Porta santa del tempio,
intatta ed inviolabile,
ti apri al re della gloria.

Predetto dai profeti,
annunziato da un angelo,
nasce Ges¨ salvatore.

A te, Cristo, sia lode,
al Padre e al Santo Spirito,
nei secoli dei secoli. Amen.
 

Oppure:
Verbum  sal
˙tis  ˇmnium,

Patris ab ore prˇdiens,

Virgo beßta, s˙scipe

casto. MarÝa, viscere.
 

Te nunc ill˙strat cŠlitus 
umbra fec
˙ndi SpÝritus,
gestes ut  Christum Dˇminum,
Šqußlem Patri FÝlium.
 
Haec est sacr
ßti ißnua
templi ser
ßta i˙giter,
soli  suprÚmo  Pr
Ýncipi
pandens be
ßta limina.


Olim prom
Ýssus vßtibus,
natus ante luc
Ýferum,
quem Gßbriel ann
˙ntiat,
terris descÚndit Dˇminus.

L
ŠtÚntur simul ßngeli,
omnÚs exs
˙ltent pˇpuli:
excÚlsus venit h
˙milis
salvßre quod per
Ýerat.

Sit, Christe, rex piÝssime,
tibi Patr
Ýque glˇria
cum Sp
Ýritu Parßclito,
in sempitÚrna s
Šcula. Amen.

 
1^ Antifona

Ecco, l'Atteso dalle nazioni Ŕ vicino,
la casa del Signore sarÓ piena di gloria, alleluia.

SALMO 121
  Saluto alla cittÓ santa di Gerusalemme
Voi vi siete accostati al monte Sion e alla cittÓ del Dio vivente, alla Gerusalemme
celeste (Eb 12, 22).

Quale gioia, quando mi dissero: *
źAndremo alla casa del Signore╗. 
E ora i nostri piedi si fermano *
alle tue porte, Gerusalemme! 

Gerusalemme Ŕ costruita *
come cittÓ salda e compatta. 

LÓ salgono insieme le trib¨, le trib¨ del Signore, ć
secondo la legge di Israele, *
per lodare il nome del Signore. 

LÓ sono posti i seggi del giudizio, *
i seggi della casa di Davide. 

Domandate pace per Gerusalemme: *
sia pace a coloro che ti amano, 
sia pace sulle tue mura, *
sicurezza nei tuoi baluardi. 

Per i miei fratelli e i miei amici *
io dir˛: źSu di te sia pace!╗. 
Per la casa del Signore nostro Dio, *
chieder˛ per te il bene.


Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.
 

1^ Antifona

Ecco, l'Atteso dalle nazioni Ŕ vicino,
la casa del Signore sarÓ piena di gloria, alleluia.

2^ Antifona

Vieni, Signore, non tardare:
libera il tuo popolo dai peccati.

SALMO 129
   Dal profondo a te grido
Egli salverÓ il suo popolo dai suoi peccati (Mt 1, 21)
.

Dal profondo a te grido, o Signore; *
Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti *
alla voce della mia preghiera. 

Se consideri le colpe, Signore, *
Signore, chi potrÓ sussistere? 
Ma presso di te Ŕ il perdono, *
perci˛ avremo il tuo timore. 

Io spero nel Signore, *
l'anima mia spera nella sua parola. 
L'anima mia attende il Signore *
pi¨ che le sentinelle l'aurora. 

Israele attenda il Signore, *
perchÚ presso il Signore Ŕ la misericordia, 
grande Ŕ presso di lui la redenzione; *
egli redimerÓ Israele da tutte le sue colpe.


Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.
 

2^ Antifona

Vieni, Signore, non tardare:
libera il tuo popolo dai peccati.

3^ Antifona

E' venuta la pienezza dei tempi:
Dio manda il suo Figlio sulla terra.

CANTICO Fil 2, 6-11
  Cristo servo di Dio
Cristo Ges¨, pur essendo di natura divina, *
non consider˛ un tesoro geloso 
la sua uguaglianza con Dio; 

ma spogli˛ se stesso, ć
assumendo la condizione di servo *
e divenendo simile agli uomini;

apparso in forma umana, umili˛ se stesso ć
facendosi obbediente fino alla morte *
e alla morte di croce.

Per questo Dio l'ha esaltato *
e gli ha dato il nome 
che Ŕ al di sopra di ogni altro nome; 

perchÚ nel nome di Ges¨ ogni ginocchio si pieghi ć
nei cieli, sulla terra *
e sotto terra; 

e ogni lingua proclami 
che Ges¨ Cristo Ŕ il Signore, *
a gloria di Dio Padre.


Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo. 
Come era nel principio, e ora e sempre, *
nei secoli dei secoli. Amen.
 

3^ Antifona

E' venuta la pienezza dei tempi:
Dio manda il suo Figlio sulla terra.

Lettura Breve   1 Ts 5, 23-24
Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che Ŕ vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Ges¨ Cristo. Colui che vi chiama Ŕ fedele e farÓ tutto questo!
 
Responsorio

R. Mostraci, Signore, * la tua misericordia.
Mostraci, Signore, la tua misericordia.
V. E donaci la tua salvezza,
la tua misericordia.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Mostraci, Signore, la tua misericordia.

Antifona al Magnificat
O Germoglio di Iesse,
che ti innalzi come segno per i popoli:
tacciono davanti a te i re della terra,
e le nazioni t'invocano:
vieni a liberarci non tardare.


CANTICO DELLA BEATA VERGINE
(Lc 1, 46-55)
Esultanza dell'anima nel Signore

L'anima mia magnifica il Signore *
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perchÚ ha guardato l'umiltÓ della sua serva. *
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente *
e Santo Ŕ il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati, *
ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri, *
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.

Gloria al Padre e al Figlio *
e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre *
nei secoli dei secoli. Amen.

Antifona al Magnificat

O Germoglio di Iesse,
che ti innalzi come segno per i popoli:
tacciono davanti a te i re della terra,
e le nazioni t'invocano:
vieni a liberarci non tardare.

 
Intercessioni
Innalziamo la comune preghiera a Cristo, Salvatore, nato dalla Vergine Maria: Vieni, Signore Ges¨.

Figlio di Dio, che vieni come il vero angelo dell'alleanza,
- fa' che il mondo intero ti riconosca e ti accolga. 

Verbo di Dio, che ti sei fatto nostro fratello,
- libera l'umanitÓ dalle oscure suggestioni del male. 

Signore della vita, che hai preso su di te la nostra morte,
- fa' che accettiamo dalle tue mani la sofferenza e la morte. 

Giudice divino, che dÓi la giusta ricompensa,
- mostraci la misericordia che non conosce limiti. 

Cristo Signore, morto per noi sul legno della croce,
- dona il riposo eterno a chi Ŕ morto a causa dell'odio e della violenza.


Padre nostro.
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontÓ,
come in cielo cosý in terra.
 
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.


Orazione

Infondi nel nostro spirito la tua grazia, Signore; tu, che all'annunzio dell'angelo ci hai rivelato l'incarnazione del tuo Figlio, per la sua passione e la sua croce guidaci alla gloria della risurrezione. Per il nostro Signore.

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R. Amen.

 

 

Sommario Liturgia


  www.maranatha.it

SESTRI LEVANTE (Genoa) Italy